un palco al tramonto

E’ appena uscito Astral Weeks: Live At The Hollywood Bowl. E qui la sottoscritta gioca in casa.

Van Morrison è una vecchia conoscenza. Col suo timbro da nero e il suo spirito solare, ha sempre saputo creare atmosfere uniche. Voglio dire: Moondance era la canzone da “intorto” perfetta, prima che Bublé ci mettesse le sue manacce sopra. Brown-eyed girl l’hanno sfruttata in parecchi film e resta uno di quei pezzi che mettono di buon umore e fan venir voglia di ballare. Lui dal vivo l’ho ascoltato più volte e in contesti differenti, Conservatorio Verdi compreso, ma la sua anima folk irlandese si ascolta al meglio d’estate, palco sul prato, al tramonto, con brezzolina leggera (possibilmente senza zanzare).

Astral Weeks (1968) è un gran disco. Questa nuova edizione è live ed è stata registrata in due serate (7 e 8 novembre 2008) all’Hollywood Bowl, che come location deve rendere parecchio (vedi foto sopra). Ah, come mi sarebbe piaciuto ascoltarci Madame George lì…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *