17 dicembre – Calendario dell’Avvento Rock – If I Should Fall Behind (Bruce Springsteen)

Jillian Tamaki

viva viva il Calendario dell’Avvento Rock! che non fa ingrassare, né spendere quattrini in cianfrusaglie inutili. avvènto s. m. [dal lat. adventus -us, der. di advenire «arrivare»]. una canzone al giorno. il tema, per restare in tema, è “l’attesa”. trattasi di attese, il più delle volte, poco ortodosse. buon ascolto.

“I passi di ogni amante sono così diversi
ma io ti aspetterò
e se dovessi rimanere indietro
aspettami.”

If I Should Fall Behind di Bruce Springsteen parla di attesa che diventa promessa reciproca: qualunque cosa accada, io ti aspetterò, aspettami. Bruce la scrive per la moglie Patti Scialfa, definendola lui stesso “una delle mie migliori canzoni sulla dedizione all’altro, che viene con l’amore”.

Poi, nel 1992, la ricicla per Bill Clinton e, poco dopo che è stato eletto presidente, gliela dedica durante un concerto. «Nell’85, dicevo sempre: “Nessuno vince finché non vincono tutti”. Ma non è vero. C’è gente che vince, ma molti altri stanno perdendo alla grande. Le elezioni sono finite e questo è per Bill. Bisogna augurargli il meglio».

Nel 2001, If I Should Fall Behind è tra le canzoni più trasmesse in radio, dopo gli attacchi terroristici all’America. Un’attesa dai contenuti universali, insomma.