Note bianche (bonghi maledetti!)

Elio ELST hanno ragione! Sacrosanta!
Prima di leggere il post, siete pregati di ascoltare attentamente questo:

Ora immaginatevi una situazione di questo tipo:
mi rigiro nel letto, la radiosveglia sul mio comodino segna le 3 a.m. (ora legale). Qualcosa ha interrotto il mio sonno, ma sono ancora piuttosto rintronata per rendermi conto di cosa sia. Mi stiracchio un po’, il mio cervello comincia a carburare e tutto diventa improvvisamente più chiaro: al piano di sopra, un gruppo di "simpatici" fanciulli sta suonando dei bonghi. Alle 3 del mattino… dei maledetti, rumorosissimi bonghi!

La tentazione di bussare alla loro porta con una mazza da baseball, lo confesso, è forte. Allontano i cattivi pensieri, ripetendomi: "non durerà ancora molto. Ascoltali meglio, Vale, magari stanno suonando anche bene." Visto che dormire con quel frastuono non è possibile, mi concentro sul sound, cercando di non partire prevenuta.

Impossibile! Il ritmo non esiste. Non è altro che un "pi-pa-pum" senza senso. Cacofonia pura.

"… piantala con ‘sti bonghi
non siamo mica in Africa.
Porti i capelli lunghi,
ma devi fare pratica

Sei sempre fuori tempo,
così mi uccidi l’Africa,
che avrà pure tanti problemi,
ma di sicuro non quello del ritmo…"

Inutile dire che non ho praticamente più chiuso occhio, almeno fino alle 5 passate, quando gli "studentessi" si sono decisi a darci un taglio. Probabilmente stremati dal sonno.

Ad ogni modo, non vi tedierò oltre con la triste cronaca della mia nottata bianca. Ora vado a prepararmi. Ho deciso di attaccarmi al citofono dei "bonghisti", almeno per le prossime 2 o 3 ore.

11 pensieri su “Note bianche (bonghi maledetti!)

  1. c’ero anch’io, e penso che per certi imbecilli ci vorrebbe il lanciafiamme. Almeno una volta si metteva la musica fatta da chi è capace…il caribe posticcio e la finta spontaneità afro di questi maleducati andrebbero corretti con questa cura: metà bastonate e metà solfeggio obbligatorio per tre ore, poi da capo.
    ora giù, ai campanelli…chi è?
    testimoni di geova…

  2. Aggiungo (a memento per il mio vicino) che il trapano a percussione sarebbe meglio usarlo nelle ore diurne… Quasi quasi produco il trapano ad energia solare e glielo regalo, almeno dopo il tramonto si spegne!

  3. Mi spiace averti svegliata, però è stata una gran bella festa. In ogni caso non ero io a suonare i bonghi, ma stavo cercando di insegnarlo ad una ragazza che ho conosciuto.

    Poi non ho dormito neppure io…
    Il bongo funziona sempre…

  4. Ho paura che adesso risponda anche il mio vicino sul tuo blog: visto che ultimamente il SM va di moda(Mosley insegna) , anche lui forse stava corteggiando qualcuno…

  5. Perlomeno era musica, sempre meglio che avere negli appartamenti accanto due famiglie con bimbi piccoli che urlano come pazzi fino alle 11 di sera. E poi se salivi magari ti divertivi 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *