chi ha paura di Carla Bozulich?

Patti Smith posseduta dal Diavolo. La sorella gemella di Nick Cave alle prese coi giocattoli del fratellino. In realtà lei è Carla Bozulich. Nome in codice: Evangelista. La sua musica è tetra, sotteranea, a tratti apocalittica, e alla sottoscritta piace un bel po’.

“… when all hope is gone
there’s only thing left.
One defiant word
that hasn’t dried on our parched lips.
Can you say it with me?
Love. Love…”

Evangelista
Hello, Voyager!
Constellation/Goodfellas (2008)
[ download via Stratosphering ]

Go Joni go!

Aveva abbandonato la scena musicale, dopo aver definito la discografia «latrina corrotta». Chiamatela incoerenza, chiamatela pure come vi pare, ma se Joni Mitchell oggi ha deciso di tornare, io sono ben contenta. E sorrido compiaciuta a certe sue provocazioni: «Per ascoltare i miei dischi c’è bisogno di emozioni e profondità. Sono due caratteristiche che non appartengono ai maschi bianchi ed eterosessuali che controllano la stampa».

Il 24 settembre uscirà nei negozi Shine, miscela sapiente di jazz, world e pop.

La tracklist:
1. One Week Last Summer
2. This Place
3. If I Had a Heart
4. Hana
5. Bad Dreams are Good
6. Big Yellow Taxi
7. Night of the Iguana
8. Strong and Wrong
9. Shine
10. If

E in attesa delle nuove canzoni, faccio girare nello stereo una delle mie preferite.

“… people will tell you where they’ve gone
They’ll tell you where to go
But till you get there yourself you never really know
Where some have found their paradise
Others just come to harm
Oh amelia, it was just a false alarm…”